Cala Mariolu

Golfo di Orosei
Le spiagge più belle del Mediterraneo

Benvenuti a Cala Mariolu

Calamariolu.it nasce per farvi conoscere uno degli angoli più belli nel Mediterraneo e al Mondo. Cala Mariolu è una spiaggia unica situata nel Golfo di Orosei sulla costa centro-orientale della Sardegna. Vi illustreremo la bellezza di questo piccolo angolo di terra svelandovi la storia e le curiosità corredate da materiale foto e video da noi prodotti e condivisi dai vari contributori che hanno avuto modo di visitarla. 
Buona navigazione

Come raggiungere la spiaggia

Scopri di più su
Cala Mariolu

Cala Mariolu dall'alto
Foto di Portolu Gisellu - Trovate una selezione delle sue opere fotografiche cliccando qui 
Cala Mariolu info
Corridoio di attracco

Avvicinarsi nella corsia di attracco a 3 nodi. In spiaggia troverete gli addetti del Club di prodotto di Baunei che vi daranno assistenza.

Zone di ormeggio

Zone adibite all'ormeggio dei natanti tramite ancora (IMPORTANTE - non legarsi alle boe della zona di balneazione)

Acquario naturale

Uno dei bagni più belli della vostra vita.. Migliaia di pesci con cui fare il bagno... Un trampolino perfetto per tuffi a sud e numerose grotte nella parete nord


Cala Mariolu via mare

La spiaggia di Cala Mariolu viene raggiunta quotidianamente da maggio a settembre dai porti di Cala Gonone, Santa Maria Navarrese, Arbatax, La Caletta ed Orosei. Il servizio viene garantito dai consorzi trasporti e dalle società tramite imbarcazioni adibite al traffico passeggeri con capienza variabile dalle 100 alle 300 persone. L'alternativa è noleggiare un natante (gommone, barca) con o senza conducente con capienza massima per i servizi di charter di 12 persone  e di circa 8 persone per la locazione senza skipper. Cala Gonone è situato al centro del Golfo di Orosei ed è la località preferita per le partenze delle visite alle cale. In circa 40 minuti si arriva infatti a Cala Goloritzè. ultima spiaggia del Golfo e si ha la possibilità durante il tragitto di ammirare o fermarsi in tutte le cale più famose. Tuttavia, se voleste intraprendere un trekking a Mariolu, Cala Golortizè o Biriala, Baunei e Santa Maria Navarrese sono più indicate per il soggiorno.

Località consigliata per visita via mare

Cala Gonone (Dorgali)

Cala Gonone è situato al centro del Golfo Orosei ed è stato per lungo tempo l'unico porto di riferimento per i servizi turistici nel Golfo di Orosei.
Cala Mariolu dista circa 11 miglia dal porto e puo' essere raggiunta in 30 minuti a 20 nodi di velocità. La posizione di Cala Gonone la rende la meta ideale per imbarcarsi alla volta delle calette sia per quanto riguarda le distanze che per il mare generalmente a favore durante il rientro del pomeriggio. Partendo da Cala Gonone avrete una panoramica completa della costa di Baunei con un susseguirsi di bellezze che vanno dalla spiaggia di Cala Fuili fino a Cala Goloritzè.

I plus di un soggiorno a Cala Gonone
  • Servizio traffico passeggeri

  • Noleggi gommoni con o senza conducente

  • Miglior panorama sul Golfo di Orosei e possibilità di visitare tutta la Costa di Baunei durante un viaggio per Cala Mariolu

  • Oltre 50 anni di esperienza nei servizi al turismo e vasta scelta di alberghi e ristoranti

  • Diving, snorkeling, trekking, biking, climbing in tutto il territorio

Località consigliata per visita via mare o per visita via terra con ritorno via mare

Santa Maria Navarrese (Baunei)

Santa Maria Navarrese è la frazione turistica a mare di Baunei. Il comune ricopre amministrativamente oltre un terzo del Golfo di Orosei (da Capo Monte Santo a Cala Luna). La parte sud del Golfo viene chiamata anche Costa di Baunei. A Santa Maria Navarrese troverete ottimi servizi di imbarcazioni da traffico e charter, alcuni con servizio di  pranzo a bordo. Il porto dista circa 12 miglia da Cala Mariolu che potrete raggiungere in circa 35 minuti a 20 nodi di velocità. Baunei è senza dubbio il comune ideale in cui soggiornare se voleste raggiungere le cale a piedi con gli itinerari di trekking recentemente messi in sicurezza dal comune

I plus di un soggiorno a Santa Maria Navarrese
  • Servizio traffico passeggeri

  • Noleggi gommoni con o senza conducente

  • Miglior punto di partenza per il trekking a Sisine,  Biriola, Mariolu e Goloritzè

  • Prezzi in media più concorrenziali rispetto alle altre località

  • Diving, snorkeling, trekking, biking, climbing in tutto il territorio

Curiosità

Ispuligidenie

Il toponimo originale

"Sardi... popolo di navigatori"... mica tanto, o almeno nel recente passato non era proprio cosi'. Lo spopolamento costiero, dal medioevo in poi e la malaria che persisteva nei tratti fluviali fino alla metà del 900, ha fatto si che l'economia ittica non abbia mai preso piede nel centro Sardegna fino all'arrivo nel dopoguerra di numerose famiglie originarie di Ponza. La pesca, in particolare delle aragoste, ha avuto un boom  spropositato nel Golfo di Orosei fino agli anni 70. È stata sostituituita progressivamente dai servizi turistici presenti a Cala Gonone fin dagli anni 50. Le alte falese del Supramonte marino che vanno dalla spiaggia di Cala Cartoe fino a Capo Monte Santo non presentavano punti di accesso terrestri facilmente percorribili se non attraverso le lunghe Codule del Rio Ilune, e di Sisine.
Per questa ragione molte delle grotte e delle spiagge della parte sud del Golfo di Orosei erano sconosciute ai più e i loro nomi e i loro significati si sono persi nel tempo. La nomenclatura originale è stata ulteriormente messa da parte con l'avvento del turismo. Cala Mariolu e Cala Gabbiani sono separate dal promontorio di Punta Ispuligi e la loro battigia presenta la stessa composizione morfologica. La graniglia bianca calcarea delle due spiagge  riconduce al significato del toponimo originale Ispuligidenie (pulci di neve). La mole dei sassolini caratteristici varia di anno in anno a seconda delle mareggiate autunnali ed inveranali e si puo' trovare sia nella parte sud di Ispuligidenie (cala Gabbiani) che in quella nord (Cala Mariolu)

La Cala dei Gabbiani

Una volta un mio amico al ritorno da tre mesi nomadi in Sud America mi disse" Vado in Kayak a passare la notte nel Golfo"... Parti' la mattina presto e decise di trascorrere la notte a "Cala Gabbiani".. Il giorno dopo, al rientro gli chiesi come fosse andata la nottata... "Figo..." mi rispose... "ma i gabbiani stavano facendo un party in spiaggia e penso io fossi la loro cena... Ho dormito dentro il kayak con un asciugamano fino alle orecchie" Da, "i racconti di Francesco Z."
Tante mattine mi era capitato di vedere un insolita presenza di gabbiani nella parte sud di Ispuligidenie ma mai fino alla nottata del mio amico, avevo dato particolare attenzione a questo fatto. Tanta acqua dolce sgorga dalla parete centrale di Cala Gabbiani. A seconda degli anni è possibile scorgere l'ingresso della lunga grotta all'interno della falesia alla cui estremità più interna si puo' trovare acqua dolce freschissima. Non consigliamo tuttavia di addentrarvi all'interno in quanto all'ingresso il soffitto è pericolante.

Forno del pane - Cala Mariolu

All'epoca dei carbonai

Il sodalizio economico tra Supramonte e Golfo di Orosei si è riconsolidato già dai primi del novecento con l'arrivo dei carbonai, soprattutto Pisani e Pistoiesi che producevano il carbone da legna direttamente sul posto e lo stivavano in grossi bastimenti. Oltre a numerose tracce di carbonaie è possibile trovare lungo la costa ruderi di dispense atte a conservarlo. La vita dei carbonai era difficile e rimanevano lungo costa e lontani da casa per parecchi mesi. Proprio sopra Cala Mariolu è possibile vedere un forno per la cottura di alimenti che era stato edificato intorno al 1950. L'amministrazione di Baunei lo ha ristrutturato  nel 2013 e si puo' ammirare nel tratto finale della camminata che porta alla spiaggia.

Pesci a Cala Mariolu

Un acquario a mare aperto

Ci sono punti del Golfo di Orosei particolarmente pescosi. Le occhiate ed altri esemplari di Sparidae ad esempio, hanno una preferenza "cronica"per le acque antistanti la parte nord della spiaggia di Cala Mariolu tant'è che potrete nuotare in mezzo a loro, anche a poca distanza dalla riva. Sono cosi' abituate alla presenza dell'uomo durante la stagione estiva che vengono a mangiare il pane direttamente dalle vostre mani. Provare per credere!

Le risorgive

Nuotando a Cala Mariolu potrete notare certi punti in cui la temperatura dell'acqua si abbassa notevolmente (anche di 10 gradi). In questi casi state sicuramente nuotando sopra una risorgiva d'acqua dolce. Le risorgive carsiche nel Golfo di Orosei sono tantissime. L'acqua proviene proprio dal cuore del Supramonte marino e, quando le piogge sono più abbondanti, si possono notare dei veri e propri vulcani d'acqua dolce, anche a profondità superiori ai 10 metri. La presenza dell'acqua dolce crea, unita alle cangianti rocce calcaree, i giochi di luce e le colorazioni turchesi delle acque del Golfo di Orosei.
FAQ

Consigli e risposte a domande frequenti

È possibile trascorrere tutta la giornata a Cala Mariolu

Nel caso voleste trascorrere l'intera giornata a Cala Mariolu, il noleggio di un gommone in autonomia è la soluzione più adatta. I servizi charter e le imbarcazioni da traffico fanno generalmente non più di due ore in spiaggia. Le alternative sono i servizi taxi ma il costo equivale generalmente a quello della locazione di un gommone. Ci sentiamo di consigliarvi quest'ultima se voleste trascorrere più tempo in spiaggia in quanto potrete decidere da soli quanto sostare nella bellissima Cala Mariolu

Qual'è il periodo più bello per visitare la spiaggia?

Il periodo più bello per visitare Cala Mariolu e le spiagge del Golfo di Orosei è da metà giugno ai primi di Luglio. Questo tenendo conto della temperatura dell'acqua e della lunghezza delle giornate. In primavera l'acqua potrebbe essere ancora fredda e in autunno la spiaggia va "in ombra" dalle 15:00. In alta stagione il numero delle persone è maggiore e potrebbe condizionare l'esperienza. È stato imposto un limite di presenze in spiaggia dall'estate 2018 che prevede una turnazione delle barche da traffico che accompagnano più turisti.

Quand'è che non ci possiamo andare?

Cala Mariolu puo' essere raggiunta via terra tutto l'anno con la dovuta preparazione fisica(vedi articolo Cala Mariolu via terra). I servizi via mare partono solitamente prima del periodo pasquale e terminano verso metà ottobre. Le condizioni del mare per cui non è consigliabile l'avvicinamento sono quelle che prevedono onde di grecale o di levante che, a causa della risacca, rendono difficili le operazioni di sbarco (soprattutto dei natanti più piccoli). 

È vero che il sole "va via" presto?

La spiaggia di Cala Mariolu raggiunge il suo picco di soleggiamento durante il solstizio d'estate il 21 giugno in cui è possibile prendere il sole fino alle 16 e 30. Andrà in ombra sempre prima man mano che ci si allontana da quella data (con una leggera differenza tra il periodo più vicino all'equinozio primaverile rispetto a quello autunnale).  L'alta falesia a picco sulla spiaggia fa si infatti  che il sole scompaia dietro le montagne già dalle ore centrali del pomeriggio. Questo vale per tutte le calette della parte sud del Golfo di Orosei tranne quelle di Cala Sisine e Cala Luna

Si puo' pescare?

La pesca sportiva è vietata a meno di 500 metri dalla riva a Cala Mariolu e in tutto il tratto che va dalla spiaggia di Ziu Santoru fino a Capo Monte Santo 

Sono presenti servizi in spiaggia?

Il servizio di assistenza all'ormeggio gestito dal club di prodotto "Costa di Baunei" è presente a Cala Mariolu durante tutto il periodo estivo.
In spiaggia è presente nei mesi da metà giungo a metà settembre, un piccolo chiosco con prodotti da bar (bibite fresce, panini e gelati). Gli appassionati dello snorkeling e delle immersioni potranno usufruire del servizio diving adatto anche a chi è alla prima esperienza. 

È veramente la spiaggia più bella?

Se dovessi tener conto del feedback delle persone che ho accompagnato nel Golfo di Orosei come conducente in più di dieci anni, Mariolu vincerebbe sicuramente il premio come spiaggia più bella del Golfo di Orosei. Personalmente posso dire che ci sono angoli di costa e "Secret Places" che si equivalgono come bellezza. Mariolu racchiude in se pero' tante particolarità del golfo in poche centinaia di metri di costa. La graniglia calcarea plasmata dalle onde.. la zona tuffi per chi cerca il divertimento... una moltitudine di pesci e di insenature per gli amanti dello snorkeling.. Il silenzio rotto solo dal suono dei corvi imperiali e dei falchi della regina (ok... questo vale nei mesi di bassa stagione). È anche da considerare che l'esperienza per chi viene a maggio/giugno o a settembre/ottobre è completamente diversa da chi frequenta la spiaggia in alta stagione. A volte ad agosto è preferibile di gran lunga sostare all'ora di pranzo nella vicina Cala Gabbiani piuttosto che tuffarsi in un "carnaio".

Scopri i "Secret Places" del Golfo di Orosei.
Basta un click per seguirci sulla nostra pagina

 


o contattaci su Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.